E’ un anniversario importante per Piante e Animali Perduti. Con orgoglio e con una certa emozione, Guastalla si appresta a celebrare il ventennale della sua mostra mercato settembrina, una delle più note e originali nell’intero panorama nazionale e non solo. La nostra cittadina è ormai indissolubilmente legata a questa manifestazione e ai valori di biodiversità, tutela e memoria che essa promuove.

Piante e Animali Perduti è un affresco di sapori e saperi del passato a tinte vivaci, quelle proprie della passione e della riscoperta. Ogni anno, l’ultimo fine settimana di settembre, i portici e le piazze della nostra città si convertono in giardini verdeggianti; odori e colori in festa invadono le vie del centro e antiche razze animali trasformano il pratone di Palazzo Ducale in una grande fattoria a cielo aperto.

Piante e Animali Perduti offre a Guastalla l’occasione per valorizzare l’eccellenze botaniche, eno-gastronomiche ed artigianali del nostro territorio e delle sue contaminazioni. Varietà è infatti la parola d’ordine per questa kermesse che promuove anche momenti di incontro e confronto, attraverso una ricca offerta di laboratori, convegni, workshop e spettacoli. La scorsa edizione della manifestazione ha rappresentato l’iniziativa di punta del progetto territoriale WE ARE Reggio Emilia per Expo 2015 ed ha toccato punte da record con i suoi oltre 40.000 visitatori e più di 500 espositori.

La nostra Amministrazione è fiera di tagliare il traguardo del ventennale di Piante e Animali Perduti e di offrirla ai suoi cittadini e ai suoi ospiti in una veste innovata eppure sempre fedele a se stessa. Attraverso uno dei suoi momenti più belli ed identitari, accompagniamo così Guastalla verso un domani fatto di tradizione e sperimentazione: ancora una volta il passato e il futuro della nostra città scriveranno una nuova pagina del suo presente.

Il Sindaco

Camilla Verona