Ci sono due giorni all’anno durante i quali a Guastalla il verde delle pianure si intrufola sotto i portici, nelle piazza, corre dentro le porte dei palazzi, quelle delle biblioteche e sale perfino sui palcoscenici. Al Teatro Ruggero Ruggeri, domenica 25 settembre 2016, in occasione della ventesima edizione della mostra-mercato Piante e Animali Perduti, andrà in scena la compagnia TPO con lo spettacolo Pop Up Garden

Pop Up Garden nasce in coproduzione con il Thèatre National de Chailot, Paris, per la direzione artistica di Davide Venturini e Francesco Gandi. La produzione è ispirata a Gilles Clement, il celebre paesaggista francese padre del giardino in movimento. Con la sua innovativa idea paesaggistica, Gilles rivoluzione i canoni classici fornendo un’inedita concezione formale dello spazio giardino fino a farlo diventare un inno alla biodiversità e alla libertà. I giardini di Gilles spesso prendono vita nei luoghi più negletti e dismessi, in spazi vuoti e abbandonati: è lo stesso per Bu, il giardiniere protagonista di Pop Up Garden.

Il Signor Bu ama creare e ama farlo dal nulla: converte il grigio delle vecchie fabbriche in una festa di fiori e colori. Aiuole, edere e viti al posto dell’asfalto: ecco la magia di Bu. Il signor Bu si immerge nel verde, danza con le piante e con le loro foglie sospinte dal vento, diventa acqua, terra, aria insieme ai suoi dolci aiutanti, tra cui Milady, una graziosa ballerina lieve come un filo d’erba.  Il giardino di Bu è un inesauribile caleidoscopio di forme, colori e presenze estrose e misteriose.

Uno spazio scenico interattivo, dinamico e reattivo consente agli attori di dipingere, suonare e raccontare attraverso un accorto uso della gestualità e del movimento. Il pubblico, in particolar modo quello dei bambini, viene coinvolto in un’attività di esplorazione dello spazio ad un tempo emozionale ed immersiva, attraverso il corpo e lo sguardo. Attori e spettatori confondono ruoli e confini creando, dal nulla, un’esperienza di teatralità viva, vibrante e innovativa.

Piante e Animali Perduti celebra la biodiversità e il verde anche così: attraverso l’arte e la sperimentazione, attraverso lo sguardo degli adulti, preso per mano dai bambini e condotto sempre un po’ più in là. Ogni rappresentazione di Pop Up Garden è diversa dalle altre, perché diverse sono le sensibilità degli spettatori che ogni volta incontrano Bu e Milady, creando micromondi che obbediscono alle sole logiche della fantasia. Attori e pubblico giocano, danzano, si muovono, parlano, scoprono e lo fanno insieme, ascoltando e ascoltandosi. Il signor Bu trasforma lo spazio, crea angoli di verde nei luoghi più strani e inaspettati. Chissà cosa direbbe Bu del cortile di un Palazzo Ducale convertito in fattoria e di una Cattedrale cinquecentesca affacciata su un giardino in fiore: lo scopriremo a settembre.

Tre le rappresentazioni previste per Pop Up Garden nella giornata di domenica 25 settembre: alle ore 11.00- 16.00- 17.30. Sono obbligatori prenotazione ed acquisto presso l’Ufficio Cultura (Vicolo Caracci, 2). Ingresso 3 €.


Info

Sito internet della compagnia TPO: www.tpo.it

Per info e prenotazioni Pop Up Garden:

Ufficio Cultura 0522/839756-7

p.tarana@comune.guastalla.re.it

f.tagliavini@comune.guastalla.re.it

pop_up_garden_13-700

Testo di Alice Mora, foto di http://www.tpo.it/htm/works.htm