Si è conclusa la ventunesima edizione di Piante e Animali Perduti con la ormai classica invasione del centro storico di Guastalla. I numeri sono molto simili a quelli dello scorso anno nonostante un pesante acquazzone che ha colpito la cittadina gonzaghesca in tarda mattina di domenica. Anche le previsioni meteo non erano delle più rassicuranti per la domenica e ciò ha portato numerosi visitatori ad anticipare di un giorno l’arrivo.

Quando la manifestazione settembrina si chiude con l’ennesimo successo è quasi rituale ringraziare tutti coloro che hanno permesso questo importante risultato, a partire dai tantissimi espositori con diverse new entries e ai tanti volontari che si sono dati da fare a più livelli e per conto di varie associazioni sempre molto attive sul territorio.

Piante e Animali Perduti è la più grande manifestazione turistica della provincia di Reggio Emilia e una delle più importanti della regione Emilia Romagna vista la sua caratura nazionale. Questo primato lo si deve all’impegno organizzativo e di coordinamento dell’Associazione Guastallese Gemellaggi ed Eventi, al sostegno dell’Amministrazione Comunale e all’amore che la gente del nostro territorio ogni volta dimostra per questo evento.

Uno dei vanti di Piante e Animali Perduti è la qualità dell’offerta presente nella mostra mercato. I giudici, circa una quarantina cui va un sentito ringraziamento per l’impegno e la professionalità, hanno premiato le seguenti aziende:

I migliori vivaisti di Piante e Animali Perduti 2017

Per la categoria ECOLOGIA:

VIVAIO OMEZZOLI di Riva del Garda (TN)

Per l’assortimento di viti che non necessitano di trattamenti fitosanitari

Per la categoria COLLEZIONI:

ORT ANTIGH di Colorno (PR)

Per la collezione di specie e varietà di fragole antiche e particolari

Per la categoria PIANTA RITROVATA:

VIVAI BELFIORE di Lastra a Signa (FI)

Per la pescanoce Sbergia (o ‘Alberges’), introdotta dagli Arabi in Sicilia almeno dal 1500

Per la categoria ALLESTIMENTO:

VIVAIO PAPINI di Crotone (KR)

Per l’allestimento di bordure miste tematiche

Per la categoria PIANTA NOVITÀ:

NINO SANREMO di Sanremo (IM)

Per la rosa italiana ‘Pink Riviera’, ibridata da Bartolomeo Embrìaco, adatta anche alla coltivazione in vaso.

 

I migliori artigiani di Piante e Animali Perduti 2017

Per la categoria ARTIGIANATO TRADIZIONALE:

LE TEGLIE DI MONTETIFFI Loc. Montetiffi, Sogliano al Rubicone (FC)   

testi in terracotta

Per la ricerca attenta delle argille, la tecnica e la manualità di esecuzione di un manufatto realizzato secondo un’antica tradizione ormai perduta, per la dimostrazione dal vivo

MISEROCCHI EGIDIO  di Ravenna

tessuti stampati a mano con blocchi di legno e mazzuola

Per la ricerca delle materie prime naturali come pigmenti, l’esecuzione manuale e l’estetica del prodotto, per la dimostrazione dal vivo

BELLUTI NERINO         di Fabbrico (RE)

Piccoli mobili intarsiati

Per la maestria nell’esecuzione e la passione nel tramandare la memoria storica di un antico mestiere

 

Per la categoria ARTIGIANATO CREATIVO:

 

RISORSE FUTURE di Monte Urano (FM)

Scarpe, borse, cinture in canapa

Per la scelta etica ed ecologica e la cura del prodotto

OLANDESE PAOLA di Casalmaggiore (CR)            

Saponi naturali  e oli essenziali distillati a mano

Per la complessità della tecnica tutta manuale di estrazione degli oli essenziali

ROSSATO FRANCESCA di Verona

Monili creati a mano con cammei, perle naturali, pietre

Per il gusto e la raffinatezza dei gioielli e la cura dell’allestimento

Menzione speciale:

AL GARB            di Fivizzano (MC)

Laboratorio di aromaterapia

Per le coltivazioni naturali, la cura e la conoscenza approfondita del settore

La migliore enogastronomia a Piante e Animali Perduti 2017

GACCIOLA di Villa Minozzo (RE)

Formaggi di capra

Per la trasformazione del latte di capre in prodotti di eccellenza e per l’originale esposizione

PRATO RASTRELLINO di Morsiano (RE)

Farine e farro

Per la produzione di farine di qualità e per la grande competenza

FLOS di Quattro Castella (RE)

Zafferano

Per la produzione di eccellenza e il packaging molto curato  

Menzione speciale:

BRUNELLI CRISTINA   di Sospiro (CR)

Confetture BIO

Per la varietà delle confetture e l’ottima qualità

BAIOCCHI ENZO di Praticello di Gattatico (RE)   Parmigiano Reggiano delle vacche rosse

Per la qualità raggiunta e la passione

Naturalmente… arrivederci a Piante e Animali Perduti 2018 !!!