Video

 

 

 

Il sindaco di Guastalla, Camilla Verona, apre la diciottesima edizione di Piante e Animali Perduti.

 

 

 

Impavida è la corsa ciclistica con bici e abbigliamento vintage che si svolge a Guastalla.

Nel 2013 si è tenuta in contemporanea a Piante e Animali Perduti mentre nel 2014 ha anticipato la grande festa della biodiversità di una settimana.

Di seguito, questo sito dedicato a Piante e Animali Perduti ospita tre video di questa manifestazione.

Qui a fianco il vicesindaco di Guastalla Ivan Pavesi parla di Impavida.

 

 

 

Il sindaco di Guastalla Camilla Verona, l’assessore Ivan Pavesi e l’assessore Gloria Negri commentano Impavida 2014, la corsa ciclistica con bici e abbigliamento d’epoca.

 

 

 

La partenza dell’Impavida con il sindaco che spara il “via!”.

Dai un’occhiata se sei tra i partecpanti!

 

 

 

 

Sulle colline romagnole, a Casola Valsenio, si coltivano i frutti dimenticati e l’azienda agricola Collinelle li propone a Piante e Animali Perduti.

Pere volpine, mele campanine, mele cioca rumela e tanti prodotti ottenuti grazie alle loro polpe succose sono disponibili anche in azienda spedibili e ordinabili via facebook. Complimenti ai loro costumi tipici dei contadini del XIX secolo!

 

 

 

Mai sentito parlare della marmellata di Tarassaco, il comune “piscialetto”?

Il fornaio Luca Borlenghi spiega di cosa si tratta. Da assaggiare assolutamente le sue rose alla marmellata di tarassaco, un dolce da favola!

Senza dimenticare il finissimo tortino al nocino.

 

 

 

Scopri la storai della cipolla Borettana grazie a Pinuccia Morini che ha trovato un antico documento…

 

 

 

La Vallarsa è una piccola valle trentina dove si producono eccellenze enogastronomiche che non si dimenticano facilmente. L’associazione che raccoglie i prodotti delle malghe è a Guastalla in occasione di Piante e Animali Perduti. Non perdere il pesto di aglio ursino!

 

 

 

Buona e sana frutta e verdura di stagione dall’azienda agricola Camurein di Calerno (RE). Due giovani che amano la terra seminano e raccolgono varietà antiche e riscoperte di ortaggi tra cui la zucca cappello da prete, la zucca violina, l’anguria da mostarda, il melone banana di Lentigione, il raro melone rospa… e tanto altro.

 

 

 

Per chi vuole assaporare il gusto di salumi biologici ottenuti da maiali al pascolo l’azienda il Grifo, presente a Piante e Animali Perduti, è un punto di riferimento. E’ interessante assaggiare i loro salami per un confronto con quelli che si trovano comunemente sulle nostre tavole, anche contadini e non industriali. Nel video si spiega perchè non contengono nitriti e nitrati e come la carne di suino sia ugualmente sana.